Vai al contenuto

di Paola Cavallari

Tratto da: Adista Segni Nuovi n° 12 del 07/04/2018

Sta decollando il #ChurchToo in Italia? Certo ciò non si può prevedere, come non era prevedibile il ciclone del #metoo, madre di tutte le rivolte femministe del XXI secolo. Nel novembre 2017, la rivista Time è uscita con la titolazione “The Religious Community Is Speaking Out Against Sexual Violence With #ChurchToo”. Ma l’ondata non è stata molto avvertita in Italia. ...continua a leggere "Violenza di genere nella Chiesa. E se decollasse #ChurchToo?"

di Gruppo Rut-parrocchia Ascensione del Signore- Torino

 "Sono anni che ci battiamo perché alla donna venga riconosciuta pari dignità. Non abbiamo paura di dichiararci sostenitrici di un rinnovato linguaggio di genere, convinte che attraverso il linguaggio si veicola un modo di pensare  e di comprendere la donna. Basterebbe poco: sottoporsi ad una regola grammaticale che può essere destrutturata e ristrutturata diversamente. ...continua a leggere "Almeno non chiamateci “uomini”"

di Maria Ilaria de Bonis

Se la condizione dei laici nella Chiesa migliora, necessariamente migliorerà anche quella delle donne. Un tempo l’espressione usata era donna, uguale laico al quadrato; oggi questa metafora matematica si arricchisce di qualche sfumatura in più. A parlarcene sono due teologhe: Marinella Perroni e Simona Segoloni Ruta, entrambe del Coordinamento teologhe italiane.

...continua a leggere "NUOVO PROTAGONISMO FEMMINILE: LAVORI IN CORSO"

di Maria Ilaria de Bonis

pubblicato su "In caritate" bollettino delle suore elisabettiane

La violenza si ripete ma non è mai la stessa. Man mano che diventa più visibile e manifesta, si fa anche più subdola e perversa. Specialmente quella contro le donne.

E’ uno degli aspetti meno indagati della violenza di genere ed è però giunto il momento di sviscerarlo. ...continua a leggere "Violenza contro le donne: uscire dalla dinamica vittima-aggressore"

1

Una piccola premessa autobiografica: io, un po’ come tutti credo, sono cresciuta con l’idea che, dopotutto, fosse normale che nella chiesa ci fosse una gerarchia interamente maschile, da ragazzina la cosa non mi disturbava anche perché in ambito giovanile i cammini sono abbastanza comuni, ma crescendo ho sentito via via con maggior fastidio il fatto che la gerarchia fosse maschile, ...continua a leggere "Relazione di Paola Lazzarini allo Spazio Asmara (23 Aprile 2018)"